URGENZE E INIZIATIVE

 

 

 

 

 

 

ALLARME ALLUVIONE ALLARME PER AIUTI SU RIFUGI CANILI E GATTILI DI TUTTA ITALIA......IL MAL TEMPO PIOGGE INTENSE SI SONO SPOSTATE AL CENTRO ITALIA E PIAN PIANO SI DIRIGE AL SUD....CHI PUO' VADA DI PERSONA A CONTROLLARE SE NEI CANILI O GATTILI O RIFUGI DELLE PROPRIE CITTA' SERVE UNA MANO PER METTERE I PELOSI IN SICUREZZA SE VEDETE RANDAGI IN DIFFICOLTA' CERCATE DI AIUTARLI O DI METTERLI AL SICURO SE POTETE....MASSIMA DIFFUSIONE

 

 

DA CONDIVIDERE FATE GIRARE

LA TOSCANA HA BISOGNO DELL'AIUTO DI TUTTA ITALIA
SERVONO VOLONTARI PER LE ZONE DI MASSA E GROSSETO
NUMERI UTILI PER L'EMERGENZA

EMERGENZA GROSSETANO: 0564 20000
EMERGENZA MASSA CARRARA,il numero del comune -0585 883611

CONDIVIDETE TUTTI !!!!

 

 

L’altra emergenza: canili a rischio alluvione. Lav: necessario piano intervento

13 novembre 2012  

E’ assolutamente necessario un piano di emergenza per i canili in prossimità dell’argine dell’Ombrone che permetta di salvare gli animali in caso di allagamento”. La LAV Grosseto, dopo l’allarme piena di ieri, lancia l’appello a istituzioni e gestori affinché si appronti una strategia di evacuazione e messa in sicurezza per le centinaia di cani ospitati nelle due principali strutture costruite a ridosso dell’argine. Il canile Zoo Service, convenzionato con il Comune di Grosseto e con numerose altre amministrazioni locali, si trova direttamente in contatto con l’argine e un’esondazione lo colpirebbe in modo devastante; ma anche il canile di San Martino, che ospita cani da caccia, è vicinissimo al fiume e la piena non lo risparmierebbe. Insieme a questi ci sono moltissimi canili, spesso abusivi, nei quali vivono ulteriori cani da caccia in un numero difficilmente stimabile, realizzati lungo tutto il perimetro delle terre di golena. Uno tra questi è il tristemente noto canile di Ponte Mussolini, denunciato da tempo dalla LAV e da altri, per il quale il Comune di Grosseto ha già ordinato al proprietario un abbattimento mai avvenuto.

“Se l’Ombrone straripasse per i cani, chiusi nei box, non ci sarebbe speranza”, dichiara Giacomo Bottinelli, responsabile LAV Grosseto. Per questo la LAV chiede che si prevenga il disastro con un piano di emergenza che preveda modalità di evacuazione rapida delle strutture e un luogo di provvisoria ospitalità degli animali. “Al momento ci troviamo purtroppo nell’impossibilità di agire anche disponendo di volontari e mezzi di trasporto proprio in quanto manca una strategia di coordinamento e un luogo di stallo alternativo. Entrambi gli aspetti devono essere seriamente affrontati in sede istituzionale”, prosegue Bottinelli.

“C’è da notare che anche l’ultimo regolamento urbanistico prevedeva aree da adibire a canile in zone fortemente alluvionabili e ciò è stato anche oggetto di un’osservazione formale – sottolinea la LAV – in quanto appare assurdo costruire rifugi per cani in punti che nell’arco di pochi anni sono destinati a subire allagamenti consistenti”.

 

 

 

 

 

APPELLO X ALLUVIONE MESSINA:

SERVONO PERSONE CHE POSSANO FARE RONDE SUL TERRITORIO X RECUPERARE ANIMALI (TUTTI NON SOLO GATTI E CANI) IN DIFFICOLTA', SPAESATI ECC.
CHI AVEVA DATO DISPONIBILITA' X AIUTI SUL POSTO O HA GIA' CHIAMATO SIMONA RUBERTO SI RIFACCIA VIVO E CHIAMI DARIO RECUPERO X LE RONDE SUL TERRITORIO DI BARCELLONA 3405335765.
PASSATE PAROLA GRAZIE!

 

 

 

LA SITUAZIONE è GRAVISSIMA I CANI VENGONO TROVATI COPERTI DI FANGO ...MOLTI SONO MORTI VI PREGO FATE GIRARE LE RICHIESTE DI AIUTO....

Servono urgentemente volontari per salvare i cani di Saponara rimasti sepolti sotto al fango dall'alluvione. Chiama Giovanni Vicari 3464352703_________


E chi può del nord aiuti a smaltire gli stalli di cani nel messinese in modo che quelli colpiti dal mal tempo e coperti vivi dal fango nel rifugio ormai distrutto...possano essere tenuti negli stalli liberati.Noi faremo salire tre cuccioli liberando tre posti per altrettanti cani che ora non hanno piu nulla...VI PREGO SE NON POTETE AIUTARE IN ALTRO MODO CERCATE DI VELOCIZZARE ADOZIONI E FAVORIRE STALLI AL NORD DEI PICCOLI CHE GIA POSSONO PARTIRE
PER INFO CONTATTARE 

SIMONA RUBERTO CHE STA AIUTANDO I VOLONTARI CELL.349.06.00.182..

SE NON RISPONDE GIOVANNI CHIAMATE SIMONA SONO DELLO STESSO POSTO E CHIAMATE SOLO SE POTETE DARE AIUTO FISICO , PER FAVORE NON RIEMPITE DI TELEFONATE SOLO PER CHIEDERE INFORMAZIONE PER QUELLO C'è UN EVENTO E GRUPPO SU FACEBOOK , I RAGAZZI STANNO LAVORANDO NON POSSONO CONTINUARE A STARE AL TELEFONO CHIAMATE SOLO SE ANDATE SUL POSTO...ANCHE QUESTO è UN AIUTO PER NON DISTURBARLI PER FAVORE.

 

 

IL RANDAGIO CHE HO SALVATO NON è UN BENE DI LUSSO!

 

 

CARO GOVERNO,CI SONO PERSONE CHE PUR ESSENDO INDIGENTI E POVERISSIME ADOTTANO E SALVANO ANIMALI CHE TU GOVERNO DOVRESTI TUTELARE......VERGOGNATEVI!!!!!

Petizione da firmare: CANI: BENI DI LUSSO? - firmate e fate girare!!!!

http://www.petizionionline.it/petizione/cani-e-beni-di-lusso/5632

Egregio Prof. Monti,
... siamo un’associazione di volontariato che opera a livello nazionale.
Siamo molto dispiaciuti e amareggiati nell’apprendere che il Suo nuovo governo vorrebbe tassare i cani come beni di lusso, comprese le loro cure veterinarie.

Questa legge, se verrà approvata, sarà una vergogna e un ulteriore disonore per l’Italia in quanto i cani e in generale gli animali domestici non sono assolutamente beni di lusso, bensì “beni” di affezione!

Forse non ha preso in considerazione che ci sono ancora tante brave persone che non vanno a comprare cani da 2.000,00 o 3.000,00 euro, ma li raccolgono per strada dove il randagismo purtroppo in Italia è ancora una vergogna davanti al mondo; li prendono dai canili dove, con strutture totalmente fatiscenti e inadeguate, i cani muoiono di stenti, freddo e fame!

Forse non ha pensato che queste persone, adottando un cane, fanno un gesto d’amore e non di LUSSO? Di lusso non vi è nulla in quanto spesso vengono presi cani malati che i civilissimi cittadini italiano abbandonano, o cani anziani che dopo una vita casalinga vengono buttati poi in strada.

Forse non si è reso conto che con questa legge non solo si incentiverà il randagismo e abbandono, ma fermerà ogni tipo di adozione e obbligherà le persone già senza scrupoli ad abbandonare sempre più animali ammalati per una TASSA ASSURDA!

Forse non avete pensato che le persone che amano e hanno animali domestici, li amano come figli e li curano come figli, ma rinunciando a vacanze, a ristoranti, a cene di lusso, a feste e festini, a belle macchine, a gioielli e spesso facendo enormi sacrifici per arrivare a fine mese per curare il proprio cane, come è giusto, normale e civile che sia.

Ci sorge una domanda quindi: tasserete anche i nostri figli che vanno mantenuti e curati, dove il loro mantenimento costa sicuramente più di un animale?

Pesiamo che non vi siate resi conto delle conseguenze alle quali si andrà incontro con questa legge VERGOGNOSA!
Non faremmo altro che incrementare i canili dove sappiamo perfettamente che ancora una volta in tutto questo a guadagnarci saranno i gestori dei canili, la mafia e la camorra che si arricchiranno alle spalle degli indifesi, dove buon cuore e affetti verranno calpestati ancora una volta!

Spero che vogliate rivedere questa legge in nome di una civiltà e in nome di affetti che sono di lusso solo nel nostro cuore e che per molte persone rappresentano l’unica fonte di amore e compagnia.

Sperando ci possiate riflettere.
Associazione AmiciCani
Ufficio Stampa
AmiciCani
345 4190523
FaceTime: 3454190523
FaceTime: lucaradici@me.com

 

 

MILANO : EDICOLANTE PICCHIA CAGNOLINO

 

VERGOGNOSO !!!

 

Milano, Edicola di via Solari 19:
Prende a calci e  lancia  un cagnolino
ecco il video di Striscia

 http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/videoextra.shtml?13975

Se abitate in zona tortona - parco solari a Milano vi sarà capitato di comprare qualche giornale nell'edicola di via solari 9.D'ora in poi se potete evitare di fare qualsiasi genere d'acquisto però sarebbe meglio... il proprietario infatti è violento con i cani.Sostiene di allontanarli perchè non facciano la pipì sul chiosco ma la violenza con cui li prende a calci rivela ben altre turbe, anche perchè se la prende semrpe con cani di piccola taglia.Mi hanno detto che in questi giorni è stato "beccato" anche da quelli di Striscia la Notizia e sono andato a vedere il video (http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/videoextra.shtml?13975).Scopro che ha preso a calci un bassotto riducendolo in fin di vita. Vedo il suo comportamento con l'inviato e le minacce di morte per i prossimi cani che si avvicineranno all'edicola.Io sono contro la violenza di ogni tipo e quando leggo commenti tipo "ti ammazzerei di botte io" penso che così non se ne possa uscire.... Basta evitare di comprare qualcosa da lui. Se lo facciamo tutti, penso che si pentirà amaramente di aver sfogato le sue frustrazioni su chi non può difendersi...

 

 

 

 

PETIZIONE CONTRO LO STERMINIO DEI RANDAGI IN SICILIA

 

Dopo l'episodio dei cani che hanno ucciso un bambino, è partita una campagna di atroce sterminio dei randagi.

il TG5 ha informato tutti che quei poveri cani venivano detenuti in condizioni allucinanti, nutriti con le carcasse dei loro compagni morti, affamati, angariati... 

e ora li vogliamo anche ammazzare? certo, è più semplice che processare il loro detentore,a cui i cani erano peraltro stati affidati dalle autorità...

 Piccole cose che possiamo fare per far sentire la nostra voce:

- Alcuni sondaggi on-line, che contano poco ma almeno non facciamo
"vincere" l'opinione di chi vuole sterminare i cani:
http://sondaggi.quotidianonet.ilsole24ore.com/?sondaggio=1917
http://www.lastampa.it/sondaggi/cmsvota.asp?IDsondaggio=1256#

- Una petizione on-line:
http://www.firmiamo.it/nonuccidiamoli

- Indirizzi email delle istituzioni locali a cui scrivere per fermare le
stragi:

licitravetgiuseppe@tin.it, agostino.fera@giustizia.it,
procura.ragusa@giustizia.it, prefettura.ragusa@interno.it,
info@comune.modica.rg.it, sindaco@comune.modica.rg.it,
marco.sammito@comune.modica.rg.it, sindaco@comune.scicli.rg.it,
assessore.sanita@regione.sicilia.it, uffgab.rg@poliziadistato.it

Messaggio-tipo:

-------------------
Egregi signori,

la colpa della morte del bambino ucciso da alcuni cani randagi e il
ferimento di altre persone e' solo colpa delle istituzioni che non hanno
fatto il loro dovere.
Iniziate almeno a farlo ora, occupandovi seriamente del problema, e
bloccate in ogni modo tutti coloro che intendono sterminare i cani a
fucilate o col veleno: oltre a non risolvere nulla, questo e' un reato,
  e le istituzioni hanno il dovere di impedire questa barbarie.

Distinti saluti,
... nome cognome ...

---------------------

 

 

 

CUCCIOLI IN VETRINA !!!!!

Come si sa, dal primo gennaio è scattato il divieto di esporre i cuccioli in vendita nelle vetrine dei negozi.

Se nella tua città vedi un negozio di animali con esposti cuccioli in vetrina, segnalalo a cucciolivetrina@amicicani.com

allegando alla mail:

• Città

• Via dove si trova il negozio

• Nome del negozio

• Telefono del negozio

• Fotografie o video (anche semplicemente dal cellulare)

• Data degli scatti o riprese video

  Il tutto servirà per denunciare l'abuso mantenendo completamente in forma anonima e riservata chi ha segnalato il tutto.

 

 

13 GENNAIO 2009

 

Carini, cane ucciso coi petardi durante i festeggiamenti di fine anno

Gesti da veri bastardi (loro si) senza onore

Sono gli atti compiuti da vili individui ai danni di esseri indifesi, come quello compiuto a Carini, la notte di Capodanno!

Un cane randagio, già noto agli animalisti e a tanti nei dintorni per la sua docilità e bontà, che si faceva carezzare da tutti, è rimasto vittima di torture e di una morte atroce nella notte di Capodanno, proprio nella piazza principale del paese di Carini (Palermo). La povera bestiola è stata legata da sconosciuti che gli hanno aperto a forza la bocca per inserirgli delle bombette: successivamente gli hanno tappato la stessa bocca e fatto esplodere gli ordigni. Il cane é morto tra i dolori più strazianti. Un gesto di una crudeltà incredibile, senza spiegazioni, tranne il fatto che se il male esiste deve albergare proprio in quelle persone vili e senza onore. Della notizia c’è traccia in rete solo dal 9 gennaio, ad opera di una testimone che si firma Jolanda da Palermo, notizia ripresa però in un articolo del giornalista Leandro Salvia. Mario Trovato, responsabile della sede di Catania dell’Associazione animalista ‘Gruppo Bairo’ Onlus ed Enrica Boiocchi, vice presidente della stessa associazione ma a livello nazionale, sono intervenuti ieri, 12 gennaio, con una nota sull’accaduto che reca, insieme alla loro, la firma di centinaia di cittadini di tutt’Italia, che chiedono fermamente che si faccia giustizia e che fatti come questi non abbiano più a verificarsi, potenziandone l'aspetto della prevenzione. “Questo ennesimo atto di crudeltà ai danni di un essere indifeso ci lascia sbigottiti e ammutoliti.” – intervengono i firmatari il documento nella nota. “Un povero cane massacrato per puro divertimento, ucciso dopo innumerevoli sevizie da un petardo fatto esplodere in bocca. Una violenza agghiacciante coperta dall'omertà e da ostinato silenzio. Chi ha agito tanto ferocemente” – continua la nota – “è un essere ignobile e pericoloso e pertanto ci attendiamo che a Carini, le istituzioni preposte facciano il loro dovere, intervenendo con fermezza e determinazione affinché si faccia al più presto luce su questo barbaro crimine e su tutti i crimini che vengono continuamente perpetrati nei confronti degli animali. Ricordiamo che per un paese” – conclude la nota – “il trattamento riservato agli animali, è indicatore di etica e progresso morale. Pretendiamo il rispetto delle leggi e la tutela degli animali poiché noi, esseri civili, sensibili alla sofferenza di ogni essere, siamo fermamente indignati e offesi da tali comportamenti di cui la Sicilia è ancora una volta protagonista.”
A ritrovare il povero bastardino sarebbero stati proprio i volontari della struttura veterinaria, sita in Via Gorizia, che si era occupata proprio di fornire sostegno e cure al povero animale abbandonato, poi sterilizzato e rimesso in libertà essendo dotato di microchip. "In passato era stato ospite del nostro canile”, racconta Alessandro Vivirito, uno dei titolari della struttura. “Si faceva avvicinare e accarezzare da tutti". Una fiducia che gli è costata molto cara, purtroppo. Non è affatto la prima volta che a Carini si registrano episodi di maltrattamenti di animali. Sarebbe ora che le autorità, tutte le Istituzioni, intervenissero seriamente per porre fine a questa piaga che ci disonora tutti.

Si può aderire alla raccolta di firme organizzata dal Gruppo Bairo per chiedere alle Istituzioni un maggiore intervento inoltrando mail firmata con riferimento ai gravi fatti di Carini a:

dirittianimali@bairo.info

oppure a

gruppobairocatania@bairo.info

*****

P.S. Per chi volesse anticipare la protesta può telefonare e inviare fax direttamente al Comune agli indirizzi:

Recapiti:
email: sindaco@comune.carini.pa.it
Tel. 091.8611354 - 091.8611111
Tel. 091.8611303 - 329.7974485
Fax  091-8661062

 

21 Novembre 2008

 

NUOVE REGOLE TRENITALIA!!!!!

 Leggi qui

Preferisco non commentare....

 

La ridicola ordinanza delle Ferrovie dello Stato..

 

Quello che potete fare:

 

 Firmare la petizione , proposta da Dogwelcome, che si sta occupando di portare avanti la protesta contro queste assurde regole:
http://firmiamo.it/trenitaliadiscriminachiconduceuncane

 Inoltrare un reclamo tramite a questo link
http://reclami-e-suggerimenti.trenitalia.com/Area_Clienti/It/RecAnagrafica.aspx

Mandare un'email a   : reclami@trenitalia.it

 

Invitiamo a votare  questo sondaggio: 

http://notizie.alice.it/community/dilatua/sondaggio.html?859

 e anche qui:

http://www.corriere.it/appsSondaggi/pages/corriere/d_3741.jsp

(naturalemte dovete votare "si")

 

Grazie!!!!

 

 

 

 

  SEBASTIANO MASSACRATO CHIEDE GIUSTIZIA

 

 

Nell'agosto del 2006  la barbara uccisone di Sebastiano, cane amico di tutti, massacrato di botte durante la cattura da parte della ASL.

http://www.zampette.it/sebastiano/sebastiano_foto.htm storia completa. http://cimitero.zampette.it/pagina/03/sebastiano.htm La tomba.

ogni informazione anche   http://randagismo.info/associazioni/ASL  

Per quello ripresentiamo la stessa petizione, in onore di chi si è sempre occupato nel modo in cui prevede la legge di questa vicenda, perché non ci stati i  riscontri che la legge ha promesso, dov'è la giustizia ci dite di denunciare e adesso, quanto vi dovete vergognare per non aver assolto il vostro dovere, e il vostro giuramento era vero?  perché questa sarà la rivolta che darà giustizia a Sebastiano:

CHIEDIAMO GIUSTIZIA PER SEBASTIANO ED UNA NUOVA GESTIONE DEL RANDAGISMO


I sottoscritti, a seguito dell'episodio della barbara uccisione del cane Sebastiano, seppur confidenti nella Giustizia e in attesa del corso di quest'ultima, chiedono agli Enti preposti che vigilino e prendano tutti i provvedimenti necessari affinché mai più possano essere perpetrate azioni crudeli e illegittime contro i randagi.
Da molti anni si susseguono episodi ingiustificati e ingiustificabili di soppressioni, sparizioni di randagi, atti cruenti e tutti aventi come protagonisti personale ASL del Servizio Veterinario di L'Aquila, episodi rimasti impuniti e che quindi portano un contributo decisamente negativo all'immagine di Enti e Istituzioni abruzzesi.

Chiediamo che il problema del randagismo venga affrontato non in modo "punitivo", come fosse una crociata contro i randagi, ma con sterilizzazioni, con una corretta informazione dei cittadini a riguardo dei cani di quartiere e dei randagi in generale - finora criminalizzati - e che tutto questo avvenga nel rispetto di leggi, regolamenti, codici deontologici, e sopratutto con una maggior collaborazione con le Associazioni.


Firmate la petizione http://www.firmiamo.it/sebastianomortemisteriosa  per combattere l'assoluzione ingiusta

 

 

 

PORTO EMPEDOCLE: VERGOGNA D'ITALIA!

 

La situazione per i cani e i gatti randagi sull'isola di Lampedusa è davvero drammatica: solo due volontarie, pochi mezzi e tanto ostruzionismo da parte delle istituzioni locali. Nelle ultime due settimane hanno già ucciso con il veleno 15 cani liberi accuditi e seguiti dal Rifugio Pinocchio di Lampedusa. Nessuno ha visto nulla, nessuno parla…

Queste sono le foto degli ultimi trovati avvelenati ieri notte. Parlano da sole. Questa volta però il comitato Pro Lampedusa e il Rifugio Pinocchio hanno fatto una denuncia alla Procura delle Repubblica di Agrigento. Forse qualcosa si sta muovendo. Però abbiamo tutti bisogno del vostro aiuto. Mandate questa testimonianza a tutti i vostri contatti per far conoscere la dura realtà dell'isola

Invia la lettera di protesta alla pagina http://www.oipaitalia.com/randagismo/appelli/lampedusa.html

 

 

 

Cane fatto morire di fame come "opera d'arte"

Nell anno 2007, Guillermo Vargas Habacuc, un finto artista, prese un cane di strada, lo legò ad una corda corta ad un muro di una galleria d'arte e lo lasciò morire lentamente di fame e di sete: 

Durante parecchi  giorni, l'autore di questa orribile crudeltà e i visitatori di  questa galleria d'arte erano spettatori impassibili dell' agonia del povero  animale, fino a quando finalmente morì di fame e di sete, sicuramente  dopo essere passato per un doloroso, assurdo ed incomprensibile  calvario.

 


Ti sembra forte  ???

 

Quello non è  tutto: la prestigiosa Biennale Centroamericana di Arte  decise, incomprensibilmente, che la bestialità che aveva appena commesso  questo individuo era arte, ed in questo modo tanto incomprensibile Guillermo  Vargas Habacuc è stato invitato a ripetere la sua crudele azione in fortuna  Biennale in 2008.

OSTACOLIAMOLO!!!

Per firmare:
www.petitiononline.com/13031953/petition.html

 non bisogna pagare, né registrarsi, né niente di pericoloso, e vale la pena,  per inviare una petizione e che questo uomo non sia congratulato né chiamato  'artista'  per tanto crudele atto, per simile insensibilità e piacere  col dolore altrui. 
È molto facile, se  perdiamo il tempo rinviando sciocchezze a cui nessuno crede, bene  possiamo dedicare un po' di tempo a cercare di evitare che un altro animale  innocente soffra la crudeltà di questo, ed altri, sadico e ripugnante  'essere umano':   


RINVIA  QUESTO MESSAGGIO A TUTTI I TUOI CONTATTI, PER  FAVORE.  
  
P s : se  metti il nome del 'artista' in Google escono le foto di questo povero  animale, e ti usciranno sicuramente anche pagine web dove potrai  contrastarlo e vedere che è  verità.

 

 

 

 

ATTENZIONE!

 

Vi informo che presso alcuni supermercati tra cui l'Olimpo e piazzale Giotto (PA)

abbiamo  saputo che c'è un ragazzo con un cagnolino piccolo che a nome del rifugio "la Cuccia" chiede soldi alle persone....

questa persona ha un adesivo del rifugio ed oggi ci hanno informato che si è fatto un cartellone con tanto di scritte....

Vi preghiamo di non dare soldi, anche perchè non appartiene al rifugio e di informarci qualora lo vedeste in modo da poter intervenire subito...

Grazie infinite per il vostro aiuto!!

Rifugio la Cuccia

http://www.lacuccia.it

 

 

 

 

Aiutiamo i cani di Bucarest!